email marketing

Email marketing: i segreti per una strategia vincente

Diffidate dalle voci di corridoio, che tendono a screditarne l’efficacia. Oggi, l’email marketing rappresenta ancora una delle armi più potenti per procurarsi clienti. Per fare in modo che funzioni, però, c’è bisogno di farlo in modo consapevole. Alla base di una strategia vincente ci sono alcuni perni, che elencheremo ed analizzeremo qui di seguito.

Create una email densa di contenuto, interessante

Email marketing vuol dire personalizzazione del messaggio

Se siete dei buoni imprenditori, probabilmente avrete la tendenza a voler vendere tutto e subito. Ma questa non è una buona strategia. Almeno non per l’email marketing. Dunque evitate i classici messaggi “spam”, che con molta probabilità avrete adoperato fino ad ora per vendere i vostri prodotti.

Oggi, gli utenti sono bombardati di email pubblicitarie, che spesso cestinano senza leggere. Il vostro scopo sarà, prima di ogni cosa, fare in modo che questo non accada. Per ottenere questo primo risultato, dovrete creare dei contenuti accattivanti, interessanti. Farlo non è da tutti: affidatevi a chi ha studiato marketing, eviterete di perdere tempo e soldi.

Email marketing vuol dire personalizzazione del messaggio

Email marketing vuol dire personalizzazione del messaggio

Basta con le email di gruppo, inviate senza tener conto di chi le leggerà. Il primo principio che porterà la vostra nuova azienda ad avere più clienti sarà proprio lo studio del target di riferimento. E con esso, chiaramente, la personalizzazione del messaggio inviato.

E’ inutile mandare email a chi non è interessato a leggerle. Dunque, quello che dovete fare, è suddividere i vostri potenziali clienti in base ai loro interessi. Dopodiché, preparerete delle email differenziate, una per ciascun target a cui la vostra azienda nascente si rivolge.

La call to action nell’email marketing

call to action email marketing

Ogni email di tipo commerciale che si rispetti presenterà una call to action (anche definita CTA). Letteralmente tradotto con “chiamata alle azioni”, la call to action è semplicemente l’invito a fare qualcosa, rivolto – nel nostro caso – ai fruitori dell’email.

La call to action può essere esplicitata attraverso il classico pulsante “clicca qui per maggiori informazioni“, o con quello “scopri di più“. Questi pulsanti, chiaramente, rimanderanno ad una pagina specifica, con dei contenuti approfonditi e ben scritti.

La call to action nell’email marketing deve essere il più possibile chiara e visibile. Inoltre, è consigliabile che sia breve.

Ultimo consiglio: se invitate qualcuno a fare qualcosa all’inizio della vostra email, non dimenticate di farlo di nuovo in calce all’email. Vi aiuterà ad ottenere risultati migliori.

Se avete intenzione di approfondire l’argomento e di rivolgervi ad uno specialista dell’email marketing, compilate il modulo CONTATTI del sito.

Commenti Facebook


2018 © Prolutionnewopening.it - All rights reserved.